nav-left cat-right
cat-right

7 Consigli per chi inizia a giocare a Poker

7 Consigli per chi inizia a giocare a Poker

Prima di prendere parte ad un torneo di poker e sederci al tavolo verde dobbiamo valutare con attenzione gli obiettivi che vogliamo raggiungere.

In questo breve articolo cercheremo di riassumere tutte quello che c’è da sapere sul poker, cercando di spiegare il tutto in termini comprensibili anche a chi non ha grande dimestichezza con carte e fiches.

La prima cosa da verificare il cosiddetto buy in, ovvero la quota di iscrizione al torneo al quale si vuole partecipare. Dobbiamo controllare il nostro bank roll, ovvero quella parte di denaro nel nostro portafoglio che possiamo investire in un gioco come il poker.

Ma che cifra posso permettermi di spendere per il poker?

Gli esperti del mondo del poker consigliano di iscriversi a tornei che hanno una spesa di ingresso non superiore all’1% della nostra capacità di spesa. Ad esempio se il nostro bank roll è di 3000€, i tornei indicati sono quelli con quota di ingresso massima di 30€.

Importante quando si gioca a poker è la serenità del giocatore e eliminare l’ansia dettata dal tetto di spesa massimo può aiutare a non farsi prendere dal panico in situazioni difficili come quelle che spesso si incontrano durante un torneo di poker.

L’atteggiamento prima e durante il torneo

Il poker è uno gioco che richiede la massima attenzione, un’infinita pazienza e si, anche un pizzico di fortuna. Spesso i tornei durano anche 72 ore e presentarsi riposati è la chiave per non dilapidare il proprio denaro nel giro di qualche mano. Anche l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale: i pasti più indicati prima di sedersi al tavolo sono quelli più leggeri, a base di frutta e verdura, al massimo della carne bianca. Da evitare i carboidrati che causano pesantezza e provocano stanchezza; nemico numero uno per il giocatore di poker.

Una volta seduti al tavolo, il primo consiglio è quello di prender confidenza: far conoscenza con gli avversari, ascoltare quello che dicono e iniziare ad osservarli ancor prima che si siedano al nostro fianco. Studi di psicologia del poker (come quelli curati da Mike Caro) affermano che l’abbigliamento di un giocatore può dare già un’idea di quello che sarà il suo gioco: un player trasandato può dar l’impressione di essere un tipo aggressivo mentre un giocatore elegante potrebbe puntare a non rischiare.

I consigli per i principianti

Chi si siede al tavolo verde per la prima volta si sentirà sicuramente nervoso: non stiamo parlando del tavolo del bar di fiducia dove con gli amici si sono passate intere notti per decidere chi dovrà pagar la cena, qui si parla di un torneo vero e proprio dove in palio ci sono soldi reali. La parola d’ordine è: niente panico.

Ecco una serie di consigli da seguire per evitare di uscire dal tavolo dopo pochi minuti.

1 – Scegli bene il posto dove sederti, essere il primo o l’ultimo a prendere decisioni farà la differenza

 

2 – Gioca con saggezza, non sei obbligato a partecipare a tutte le mani

 

3 – Non bere durante il gioco, l’alcool offusca la tua capacità di giudizio

 

4 – Non superare il limite che ti sei imposto

 

5 – Evita di giocare se non sei dell’umore giusto

 

6 – Bluffa con furbizia, i giocatori professionisti possono vederti come un libro aperto

 

7 – Non essere troppo aggressivo

Come avrete intuito, il poker non si limita solo al gioco delle carte ma c’è una vera e propria tecnica da applicare prima dell’inizio di un torneo. Solo una volta rispettate le regole (non scritte) dell’avvicinamento all’evento si potrà passare alla strategia di gioco.
Per approfondire meglio le tecniche di gioco e le migliori strategie sul poker vi invitiamo a consultare pokerprofblog.com, uno dei siti a tema poker più consultati dagli amanti del gioco di carte più famoso di sempre.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *